untitledDiritti alla festa

 

Scarica il programma GSB 2010

 

L’intervista a Toni Nocchetti di Radio Popolare Salento

qui_campania

Home » Giochi senza Barriere 2010 » Giochi Senza Barriere 2010

Comunicati ANSA

2010-06-14 15:05
MANOVRA: DA DOMANI CARTOLINE PROTESTA DA DISABILI NAPOLI
A CAPO STATO DOPO ‘INASPRIMENTO’ PER OTTENIMENTO INVALIDITA’
NAPOLI
(ANSA) – NAPOLI, 14 GIU – Da domani, in concomitanza con la sesta edizione della manifestazione ‘Giochi senza barriere’ in programma dalle ore 10 nella villa comunale di Napoli, saranno inviate dalla Campania oltre 35 mila cartoline al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per protestare contro la finanziaria. L’immagine raffigurata sulle cartoline è quella di una ghigliottina con sopra la scritta ‘per i disabili quale sara’ il prossimo tagliò: il tutto a firma dell’associazione ‘Tutti a scuola’ presieduta da Toni Nocchetti, organizzatore anche della manifestazione sportiva. “E’ di queste ore – ha sottolineato Nocchetti – la notizia che la manovra finanziaria varata dal governo Berlusconi contiene una norma oscena: l’innalzamento dal 74 per cento all’85 del livello di invalidità necessario per garantire ad un disabile una pensione di 256 euro mensili. Per questo motivo intendiamo rivolgerci alla massima carica dello Stato”. Alla conferenza stampa di presentazione dell’evento hanno inoltre preso parte rappresentanti delle forze dell’ordine che hanno affiancato l’iniziativa. Ofelia Buonavolontà per l’Unitalsi e l’attore Mario Porfido, domani presenteranno la manifestazione durante la quale saranno impegnati gratuitamente oltre 400 giovani delle scuole napoletane che dedicheranno una intera giornata ai loro amici disabili.(ANSA).


DISABILITA': DA NAPOLI APPELLO A CAPO STATO CONTRO I TAGLI 35 MILA CARTOLINE A NAPOLITANO DA ‘GIOCHI SENZA BARRIERE’ (ANSA) – NAPOLI, 15 GIU – “Per i disabili quale sarà il prossimo taglio?”: con un ghigliottina, è  questo lo slogan contenuto in una delle 35 mila cartoline inviate al Capo dello Stato, Giorgio Napolitano. L’ appello parte dalla manifestazione ‘Giochi senza barriere’, organizzata nella Villa comunale di Napoli.

“Al presidente Napolitano non chiediamo la grazia – si legge nel messaggio -, ma tanti diritti”. Una vera ghigliottina, monito sui tagli, è stata installata anche in Villa comunale Oltre mille bambini disabili, cinquecento volontari, dieci ore di musica e spettacolo: sono questi i numeri della sesta edizione  di ‘Giochi senza barriere’, la festa organizzata in dall’associazione ‘Tutti a scuola’, che raggruppa i genitori dei diversamente abili.

“Obiettivo della giornata di festa è provare a raccontare a tutti che cos’è  la disabilità”, ha spiegato Toni Nocchetti, presidente dell’associazione. “C’è grande bisogno di giochi senza barriere soprattutto in un momento come questo – spiega ancora -. Sarà infatti più semplice comprendere, di fronte ai genitori di Giuseppe, un ragazzo autistico di 18 anni appena compiuti, quali sono le priorità o quali dovrebbero essere le priorità della politica. Sarà facilissimo, ascoltando e guardando negli occhi la piccola Francesca, pensare che cosa ha significato per le innalzare il numero di alunni per classe e ridurre quello di insegnanti di sostegno”. Nel corso della manifestazione, è stata presentata poi la campagna-appello rivolta al Presidente della Repubblica, per ottenere attenzione sui tagli che ogni anno colpiscono “sempre più duramente” – è stato sottolineato da più parti – i disabili.(ANSA).


DISABILITA': STASERA A NAPOLI DUBUTTA L’ORCHESTRA ‘MUSICON’ IL PROGETTO E’ NATO CON ‘SCUOLE APERTE’ (ANSA) – NAPOLI, 15 GIU – Nasce ‘Musicon’, l’orchestra partenopea costituita da trenta elementi, che integra musicisti professionisti e giovani afflitti da sindrome di down e altre patologie. Si esibirà questa sera per la prima volta a Napoli.

Il prossimo appuntamento è in programma domenica 20 giugno, alle 21, al teatro Diana.

Il progetto Musicon ha preso corpo nell’ambito di ‘Scuole aperte’, iniziativa finanziata dalla Regione Campania. Si è così formato un gruppo molto eterogeneo che ospita bambini e ragazzi, giovani e adulti, d’età compresa tra i 10 e i 55 anni.

“L’orchestra rappresenta una grande realtà di condivisione, solidarietà e soprattutto integrazione”, sottolinea l’ideatore dell’iniziativa, Bruno Mauro. Ragazzi diversamente abili suonano tastiere, strumenti a percussione, a fiato: contribuiscono da protagonisti alla perfetta esecuzione di brani. Inoltre, autori dei testi sono altri giovani disabili, inseriti nel laboratorio musicale territoriale dell’istituto Socrate di Marano. “A riprova della volontà di tutti nella buona riuscita del processo di totale integrazione, e stato coniato il termine ‘ugualabili’ con cui tutti i componenti dell’orchestra si identificano”, aggiunge il pianista e compositore, nonchè componente dell’orchestra, Sergio Sansone.(ANSA).


SOLIDARIETA': NAPOLI. AL VIA GIOCHI SENZA BARRIERE

(ANSA) – NAPOLI, 15 GIU – Sulle note dell’inno nazionale è iniziata questa mattina la manifestazione “Giochi senza barriere”: la festa speciale per bambini disabili organizzata in Villa comunale di Napoli dall’associazione Tutti a scuola.

Sul palco allestito per l’esibizione di cantanti e attori sono state anche esposte le bandiere tricolore portate da vigili del fuoco, polizia, vigili urbani, guardia di finanza e accademia aeronautica militare.

“L’obiettivo è quello di riaffermare il valore dell’unità italiana che ha rappresentato il terreno comune per la nascita di una legislazione solidale che oggi è messa gravemente in discussione – ha ribadito Toni Nocchetti presidente di Tutti a scuola. – Purtroppo è di queste ore la notizia che la manovra finanziaria varata dal governo Berlusconi contiene una norma che prevede l’innalzamento dal 74 per cento all’85 per cento del livello di invalidità necessario per garantire a un disabile una pensione di 256 euro al mese. Un simile provvedimento penalizza in modo cagnesco i veri invalidi”.(ANSA).